Home » A passeggio con gli Etruschi

A passeggio con gli Etruschi

Da Civitavecchia per ammirare i siti archeologici di Tarquinia, Tuscania e Vulci,un triangolo culturale di grande prestigio per le testimonianze del popolo etrusco.

Tra l’VIII e il III secolo a.C. nell’alto Lazio, Umbria e Toscana si sviluppò la civiltà etrusca. Questo popolo che aveva un particolare culto dei morti, ci ha lasciato innumerevoli testimonianze della sua splendida arte. Civitavecchia si trova al centro di quest’area e da essa partono molti degli itinerari che permettono al visitatore di ammirare importanti siti archeologici. Tarquinia, Tuscania, Vulci, costituiscono un triangolo culturale di grande prestigio per le testimonianze del popolo etrusco.

Solo 30 chilometri separano Civitavecchia da Tarquinia, città per eccellenza dell’Etruria Viterbese, che conserva nelle famose tombe dipinte una ricchezza di inestimabile valore. Notevole la collezione archeologica custodita nel Museo Nazionale. Incantevoli anche la Tarquinia medievale e la campagna che circonda l’abitato, appostato su un colle da cui lo sguardo spazia fino al mare.

Procedendo verso l’interno, s’incontra Tuscania, città dai due volti: etrusco e medievale. Il primo si presenta con le tombe rupestri (quella della Regina è formata da un labirinto sotterraneo di grande effetto) e con un museo archeologico di grande interesse. Il secondo è altrettanto esclusivo: chiese romaniche di San Pietro e Santa Maria Maggiore, esempi dell’architettura protoromantica e romanica tra l’VII ed il XIII secolo.

Per completare l’itinerario, in direzione nord, si raggiunge Vulci, bellissima area paesaggistica ed artistica inserita nel Parco Naturalistico ed Archeologico. La zona comprende i ruderi della città etrusco-romana, la necropoli (tomba Francois) il castello dell’Abbadia (sede del museo nazionale) e l’oasi ecologica sulle sponde del fiume Fiora, fiume sacro per gli etruschi.

Questi sono solo tre dei gioielli etruschi, ma tutta la zona circostante è disseminata di siti e città che valgono una sosta, una per tutte Chiusi con le sue urne policrome o Cerveteri per le monumentali necropoli a tumulo.

Copyright 2012 - LAZIO un antico cammino tra terra e mare
Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino Gaeta - Euromedia S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati